+393667552781
Via Michele La Spina, 38
Acireale
Lunedì - Sabato 09:00 - 20:00
Previo appuntamento
Chiama
Invia un messaggio
Dove Siamo

Cura e terapia del dolore alla spalla

QUANDO LA SPALLA FA MALE

Il dolore può essere causato da un evento traumatico ben definito oppure da microtraumi ripetuti che, superando la capacità di resistenza dei tessuti, generano un danno.

Diversamente, il dolore alla spalla può essere sintomo dell’evoluzione di patologie infiammatorie e/o degenerative che possono coinvolgere i tendini della spalla (lesione o tendinopatie della cuffia dei rotatori) oppure il tessuto osteo-cartilagineo (processo artrosico).

Alcuni sottogruppi della spalla dolorosa si riferiscono pertanto ai danni provocati a tre tipi di tessuti differenti:

  • ai legamentarticolari della spalla;
  • ai tendini della spalla (cuffia dei rotatori);
  • alla struttura osteo-cartilaginea.

COME È FATTA LA SPALLA

Per comprendere le cause di questi danni dobbiamo fare un piccolo cenno di anatomia.

La spalla è assimilabile ad una sfera che resta in equilibrio precario su una piccola coppa di appoggio che si chiama glena.

Questa condizione di precario equilibrio permette all’articolazione di avere maggiore mobilità rispetto alle altre articolazioni del corpo umano e, di conseguenza, permette alla mano di muoversi liberamente nello spazio.

Per garantire questa grande mobilità articolare, associata alla forza, serve l’azione coordinata di differenti strutture quali:

  • i legamenti della spalla, che guidano la testa dell’omero e la stabilizzano in modo passivo durante i movimenti;
  • il complesso muscolo-tendineo che forma la cuffia dei rotatori, “il motore” della spalla che muove e stabilizza attivamente;
  • muscoli scapolo-toracici, che orientano la glena facendo scivolare la scapola sulla gabbia toracica al fine di garantire una solida base ai movimenti dell’articolazione.

Questa analisi ci permette di comprendere quanta sinergia tra i muscoli è necessaria per muovere bene ed in sicurezza la complessa articolazione della spalla. 

SINTOMI E PROBLEMI DELLA SPALLA

l sintomi principali nelle problematiche inerenti la spalla sono:

  • rigidità articolare che non consente un corretto movimento della spalla
  • instabilità articolare che spesso è causata da lussazioni o traumi
  • dolore  e l’impotenza funzionale, ovvero l’incapacità di svolgere le attività della vita quotidiana, il lavoro o lo sport che prima che si manifestasse si potevano eseguire.

 Il dolore si può presentare nella zona anteriore o posteriore della spalla, in zona scapolare, e può anche irradiare lungo il braccio fino al gomito.

Di seguito un breve elenco delle principali problematiche e patologie che coinvolgono la spalla:

  • I danni da instabilità (micro e macro instabilità)
  • La spalla rigida o frozen shoulder
  • Le calcificazioni di spalla
  • Il conflitto sub-acromiale e le lesioni di cuffia
  • L’artrosi
  • Lussazione

LA SPALLA: PRENDERSENE CURA

La spalla è l’articolazione più mobile del corpo umano, ma presenta molti punti di fragilità.

Questa sua fragilità può essere compensata da un adeguato stile di vita, svolgendo una corretta attività fisica per migliorare la postura, mantenere tonici i muscoli ed elastici i tessuti.

Quando la spalla si ammala però è necessaria un’accurata diagnosi del medico che escluderà eventuali danni o lesioni gravi e poi un’accurata valutazione funzionale da parte del fisioterapista.

Il trattamento d’elezione per la spalla è il trattamento conservativo, ovvero la fisioterapia.

L’approccio chirurgico resta fondamentale per pochi casi ben selezionati, dopo aver discusso con il medico i benefici del trattamento e le aspettative del paziente.

IN QUANTO TEMPO RIUSCIRO’ A GUARIRE?

Dal momento che i programmi fisioterapici sono molto mirati e specifici, non è possibile identificare a priori quante sedute siano necessarie, in quanto, com’è facile intuire, ogni problema è diverso dall’altro.

Si consiglia di rivolgersi al fisioterapista competente per:

  • ridurre i tempi di recupero dal dolore attraverso tecniche manuali, quali mobilizzazioni, manipolazioni, massaggi etc.;
  • migliorare le posture viziate che si possono mantenere con il lavoro o correggere i movimenti errati durante un gesto atletico negli sportivi;
  • prevenire l’insorgenza di nuovi episodi attraverso la formulazione di un programma di esercizi specifico.

FALSI MITI: Gli esami strumentali quali radiografie o risonanze magnetiche sono sconsigliati in prima valutazione ma sono necessari solo se si sospettano danni ai tendini o alle ossa.

FISIOTERAPIA A CATANIA E ACIREALE:

AFFIDARSI AD UN ESPERTO PER LA RIBILITAZIONE DELLA SPALLA

La salute dei propri muscoli e tendini non va lasciata nelle mani di finti esperti che promettono ottimi risultati in pochissimo tempo. La riabilitazione post intervento o post infortunio è un percorso lungo e ogni metodo va applicato con precisione, tenendo conto del tipo di problema e della persona che ci si trova davanti. Ogni caso è diverso e va trattato di conseguenza.

Lo studio del Dottor Raneri ad Acireale, in provincia di Catania, è lo studio che tratta i problemi relativi agli arti superiori in tutte le loro parti. Attraverso trattamenti mirati sulla singola persona, è possibile lenire il dolore procurato e guarire in tempi più brevi e sicuri.

Richiedi un'appuntamento

CONSULENZA E VALUTAZIONE INIZIALE GRATUITA

Emmè Web Agency